4. Il nostro cammino

Grazie per averci seguiti fin qui. Vogliamo darti un ultimo consiglio in tutta franchezza: il nostro dialogo con il Cristo ogni giorno è appassionante, faticoso, a volte emozionante e a volte stremante. 

E se ripensiamo ai momenti di svolta e alle scelte migliori della nostra vita, ci sono quattro esperienze che abbiamo fatto nel cristianesimo e che hanno segnato la differenza nella nostra esistenza.

Perdono

Unico e assoluto: il perdono. Nessun’altra religione ti può assolvere dai peccati, lavare la coscienza e lo spirito. Per questo pensiamo che la Chiesa è un caso unico di perdono vero e concreto. Anzi assoluto: perché dove c’è pentimento autentico, lì c’è perdono di tutto, senza limiti, assoluto.

Quando un cattolico ritorna dalla confessione entra veramente, per definizione, nell’alba del suo stesso inizio, e guarda con occhi nuovi attraverso il mondo. Egli sa che in quell’angolo oscuro, e in quel breve rito, Dio lo ha veramente rifatto a Sua immagine. Egli sta nella luce bianca dell’inizio, pieno di dignità, della vita di un uomo. Le accumulazioni di tempo non possono più spaventare. Può essere grigio e gottoso, ma è vecchio soltanto di cinque minuti. (Gilbert K. Chesterton)

Eucaristia

Gigantesca e semplice: l’Eucaristia. Gesù ha detto “questo è il mio corpo” e da due millenni la Chiesa custodisce questa presenza muta e reale di Cristo. Pregare l’Eucaristia, visitare l’Eucaristia, nutrirsi della Eucaristia: quanta fatica e quanta crescita in questa esperienza costante!

Una cosa sola mi sorprese: l’eucaristia; non che mi sembrasse incredibile: ma mi stupiva che la carità divina avesse trovato questo metodo inaudito per comunicarsi, e soprattutto che avesse scelto, per farlo, il pane, che è l’alimento del povero e il cibo preferito dei ragazzi. Di tutti i doni profusi davanti a me dal cristianesimo, era certo il più bello. (André Frossard)

Maria

Così umana e così celeste: la Madonna, Maria, la Madre di Gesù. Chi non lo prova non può capire. Pregare Maria, affidarsi a lei, chiederle di farci strada per unirci sempre più a Cristo e al suo mistero d’amore: questo riempie di dolcezza e di stupore il nostro cammino.

Non abbiate paura di amare troppo l’Immacolata; mai potremo eguagliare l’amore che ha avuto da Lei lo stesso figlio Gesù, e imitare Gesù è la nostra santificazione. Quanto più apparteniamo all’Immacolata, tanto meglio comprenderemo e ameremo il Cuore di Gesù, Dio Padre, la Santissima Trinità. (Massimiliano M. Kolbe)

Chiesa

Accogliente e scandalosa: la Chiesa. Nessuno ci ha mai accolti con la gratuità e la fiducia della Chiesa, attraverso il Papa, i vescovi, i sacerdoti e i fratelli della comunità. Attraverso di loro noi sentiamo agire Dio nella nostra vita. Anche se talvolta noi uomini, noi cristiani, ostacoliamo questa azione di Dio, e allora diamo scandalo e facciamo del male. Se puoi, guarda oltre questi inciampi e non perderti l’occasione di vivere in una comunità che condivide con te sogni e fatiche, ma soprattutto che continua ad annunciare e a mostrare e a svelarti il volto del Risorto.

Ero consapevole che esisteva qualcosa di più grande e cioè la Chiesa Cattolica e Apostolica, fondata fin dall’inizio, della quale le altre comunità non erano altro che la rappresentanza locale e lo strumento: se non fosse Questo non ci sarebbe nulla. Come entrare in porto dopo essere stati nel mare in burrasca. (Henry Newman)

Chi siamo

L'Associazione Cristomorfosis è una Comunità di Alleanza. La sua missione apostolica è la santità dei suoi membri.

Leggi di più

 

Iscriviti alla newsletter